27 luglio 2016

Scegliere i colori giusti per vendere casa

i colori giusti per vendere casa

I colori hanno effetti sul nostro organismo e sulla percezione della realtà, trasmettono emozioni e sensazioni che influenzano il nostro comportamento e le nostre azioni anche a livello inconsapevole. Tutto ciò entra fortemente in gioco quando dobbiamo compiere una scelta, a maggior ragione se importante come l’acquisto di una casa.

Se state vendendo casa ma non riuscite a trovare acquirenti che dopo la visita concretizzino l’acquisto, forse dovreste ripensare il modo in cui la state presentando, voi in prima persona o tramite un agente immobiliare. I colori giusti sia nelle pareti che nell’arredo potrebbero essere determinanti, tanto che esiste anche una nuova professione chiamata home staging che si occupa, tra le altre cose della scelta, dei colori migliori per vendere casa.

Vi starete chiedendo allora su cosa è preferibile puntare. Mantenersi sul neutro o dare un tocco di personalità e vivacità all’ambiente per renderlo unico ed originale? La prima possibilità è quella di orientarsi su una casa dalle tonalità neutre chiare (bianco, grigio chiaro o beige) per non rischiare osando su colori che possano non piacere al visitatore. I toni chiari sono una scelta neutrale, rendono gli ambienti più ampi e spaziosi, si abbinano a qualunque stile o gusto personale e si prestano ad ogni tipo di modifica. Il rischio però è che il bianco possa rivelarsi un colore banale e non renda la vostra casa riconoscibile tra le altre.

Un’altra strategia è invece quella di puntare su colori vivaci e luminosi che diano subito personalità alla casa, rendendola particolare ed attraente. Un’abitazione dalle pareti gialle o arancio ad esempio risulta immediatamente allegra e brillante ed attiva emozioni positive ed energia. Se ritinteggiare può essere dispendioso o faticoso, si può anche rinfrescare l’arredamento con qualche tocco di colore, ad esempio un divano colorato, dei cuscini fantasia, delle tende gialle o arancio, o dei particolari ad impatto come una lampada o degli oggetti dai colori forti inseriti in un contesto più neutro. La controindicazione c’è anche in questo caso: osare colori forti può essere più rischioso perché può non piacere a persone dal gusto più classico.

Non esiste quindi un colore ideale per vendere casa perché dipende sempre molto dalla tipologia di abitazione e dal target al quale vi state rivolgendo. In linea generale la scelta migliore potrebbe essere però quella di mixare tonalità chiare e neutre – classiche , luminose e che producono comunque una sensazione di spazio ampio e confortevole – con picchi di colore più intenso, che riescano a rendere l’ambiente più interessante e riconoscibile, senza correre il rischio di “stancare” l’occhio del visitatore.

 

PER INFORMAZIONI CONTATTACI: